galleria Galleria fotograficamappa Mappacontatti Contatti

NOTIZIE

8 settembre 2016

RETTILI TRA I MURETTI A SECCO

RAMARROTra la fauna presente sui terrazzamenti implicati nel progetto, trovano posto anche i rettili. I monitoraggi relativi a questo gruppo sono iniziati in primavera, questa rappresenta la stagione in cui l’attività dei rettili è massima poiché coincide con il periodo riproduttivo. Percorrendo i terrazzamenti, è stato possibile osservare le specie presenti e valutarne l’abbondanza relativa per ogni specie.
Sono state avvistate quasi tutte le specie residenti nella valle (7 specie su 8); la presenza del biacco (Hierophis viridiflavus) è consistente, come pure quella del colubro d’Esculapio (Zamenis longissimus) e della lucertola muraiola (Podarcis muralis), ma la specie più comune è sicuramente il ramarro occidentale (Lacerta bilineata). La vipera comune (Vipera aspis), il cui areale di distribuzione comprende la Valle Antrona, è l’unica specie non ancora avvistata nella piccola porzione di territorio oggetto del progetto di recupero dei terrazzamenti.
Durante la stagione estiva molti rettili riducono la loro attività giornaliera, a causa delle alte temperature, ed i monitoraggio sono stati interrotti. Riprenderanno nel periodo autunnale dove normalmente, per questo gruppo di animali, si registra un secondo picco di attività. Sarà quindi possibile implementare i dati raccolti per le specie già avvistate e magari trovare la vipera comune che, con la sua presenza, aggiungerebbe un importante tassello al mosaico di biodiversità presente nell’area.


25 agosto 2016

LA STUPEFACENTE FLORA DEI TERRAZZAMENTI

FLORAA partire da aprile 2016 sono stati effettuati dei rilievi floristici a cadenza mensile con lo scopo di censire la flora dei terrazzamenti di Viganella. L’area indagata comprende svariati ambienti: prati, muri a secco, arbusteti di ricolonizzazione (roveti), campi lavorati per gli ortaggi, frutteti e vigneti.
Il campionamento consiste nell’effettuare osservazioni mediante le quali si arriva ad elencare tutte le specie vegetali presenti in ogni terrazzamento di Viganella. Tra i fiori più interessanti si possono evidenziare Cinquefoglia diritta (Potentilla recta) e Olmaria peperina (Filipendula vulgaris) che si presentano in praterie aride e termofile. I rilevamenti hanno permesso di individuare, per i terrazzamenti più ricchi, oltre novanta specie diverse. Tra l’ultima settimana di agosto e la prima di settembre si concluderanno i rilievi di campo.


Venerdi 29 luglio 2016, ore 17:00 - Casa Vanni, Borgomezavalle (Viganella)

INC0NTRO: Associazione Fondiaria: possibilità di sviluppo e "ritorno" per affrontare il fenomeno dell'abbandono delle terre

casa vanniIncontro rivolto alla Comunità Locale, ai proprietari dei terreni terrazzati in località Viganella, Comune di Borgomezzavalle, alle Amministrazioni del territorio e a tutti i soggetti interessati ad approfondire la tematica dell'Associazionismo Fondiario come strumento di resilienza locale e di contrasto dell'abbandono.

Interverranno
- Prof. Andrea Cavallero, Università degli Studi di Torino
- Dott. Francesco Pastorelli, Direttore CIPRA Italia e Presidente della Asfo di Carnino

Organizzano
- Ente di Gestione delle Aree Protette dell'Ossola
- Parco Naturale Valle Antrona
- Comune di Borgomezzavalle
- Società di Scienze Naturali del Verbano Cusio Ossola
- Cooperativa Sociale "Il Sogno"

Per ogni ulteriore informazione Ente di Gestione delle Aree Protette dell'Ossola
Tel. 0324 72572, e-mail: info®areeprotetteossola.it


giugno 2016

INCONTRO CON I PROPRIETARI E I RESIDENTI DI VIGANELLA, BORGOMEZZAVALLE

INCONTROSabato 25 giugno, nella splendida cornice di Casa Vanni, frazione Viganella del Comune di Borgomezzavalle, si è tenuto il primo incontro tra staff di progetto e popolazione residente/proprietari dei fondi. E' stato un momento di confronto molto partecipato, con la presenza di oltre 30 persone (se pensate che Viganella, fino a poco fa Comune autonomo, conta circa 150 abitanti...). Si è parlato di Associazioni fondiarie come forma di ritorno a un'idea di comunità locale in grado di affrontare problematiche difficilmente risolvibili dai singoli, aumentando la resilienza del territorio e della popolazione residente nei confronti dell'abbandono. Un'ipotesi di ritorno e di prossimita' che discuteremo e approfondiremo ancora nel mese di luglio, con altri incontri sul tema. Vi terremo informati!


marzo - maggio 2016

RILIEVI E MONITORAGGI AMBIENTALI

ViganellaLe attività del progetto sono effettivamente iniziate! Con il mese di marzo 2016 hanno preso il via le fasi organizzative di avvio (primi 3 incontri organizzativi tra partner, tecnici e funzionari) e i monitoraggi scientifici e naturalistici di flora e fauna. Un'altra parte del lavoro preliminare d'indagine ha riguardato la raccolta di informazioni e nominativi dei proprietari dei terreni dell'area di progetto, per organizzare le successive fasi di attuazione del progetto. Un importante lavoro è stato dedicato allo studio e all'analisi di diverse forme di aggregazione della proprietà privata. Tutti i partner di progetto si sono incontrati durante diverse riunioni e sono stati avviati contatti e relazioni con altre realtà che hanno già affrontato il problema della parcellizzazione della proprietà privata e dell'abbandono in altri progetti. Una strada che ci ha portato in Monferrato, in maggio, per parlare di associazionismo fondiario con chi, prima di noi, ha intrapreso quest'interessante esperienza che sta raccogliendo sempre più interesse anche a livello legislativo e regionale.


11 gennaio 2016

TERRA VIVA AL VIA!

ViganellaPrende il via in queste prime settimane del 2016 il progetto “TERRA VIVA: recupero ambientale ed economico di TERRAzzamenti a VIganella, Valle Antrona” che vede come soggetto capofila la Società di Scienze Naturali del VCO e ha come scopo principale il recupero funzionale dell'area che sormonta il nucleo di Viganella nel Comune di Borgomezzavalle.

Il progetto è stato cofinanziato da Fondazione Cariplo nell'ambito del Bando "Comunità Resilienti" per un totale di 106.500,00 Euro e si completerà in 2 anni.



1 febbraio 2016

TERRA VIVA... OSSERVATO SPECIALE

OsservatorioTERRA VIVA è uno dei tre progetti che il neonato portale www.osservatorioresilienza.it pone all'attenzione del pubblico per rappresentare l'impegno delle comunità locali nell'ottica della resilienza.
Si tratta di un'iniziativa dell’Osservatorio Pratiche di Resilienza, un progetto sostenuto dalla Fondazione Cariplo a cura del DAStU del Politecnico di Milano, in partenariato con il DIST del Politecnico di Torino, il CURSA e il REsilienceLAB. Obiettivo dell’Osservatorio è l’accompagnamento dei soggetti territoriali, istituzioni e comunità in un processo di transizione verso una dimensione più forte, consapevole e resiliente.


logo twitter @TERRAVIVA_VCO

Realizzazione web: Marco Tessaro